Impara Lingue Online!
previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  81-90 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

Home  >   50lingue.com   >   italiano   >   armeno   >   Indice


87 [ottantasette]

Passato – Verbi modali 1

 


87 [ութանասունյոթ]

անցյալը բայերով 1

 

 
Abbiamo dovuto innaffiare i fiori.
Մենք պետք է ծաղիկները ջրեինք:
Menk’ petk’ e tsaghiknery jreink’
Abbiamo dovuto mettere in ordine l’appartamento.
Մենք պետք է բնակարանը հավաքեինք:
Menk’ petk’ e bnakarany havak’yeink’
Abbiamo dovuto lavare i piatti.
Մենք պետք է սպասքը լվանայինք:
Menk’ petk’ e spask’y lvanayink’
 
 
 
 
Avete dovuto pagare il conto?
Հաշիվը պիտի վճարեի՞ք:
Hashivy piti vcharei՞k’
Avete dovuto pagare l’ingresso?
Մուտքի տոմսը պիտի վճարեի՞ք:
Mutk’i tomsy piti vcharei՞k’
Avete dovuto pagare una multa?
Տուգանք պիտի վճարեի՞ք:
Tugank’ piti vcharei՞k’
 
 
 
 
Da chi ha dovuto accomiatarsi?
Ո՞վ էր ստիպված եղել հրաժեշտ տալ:
VO՞v er stipvats yeghel hrazhesht tal
Chi ha dovuto andare a casa presto?
Ո՞վ էր ստիպված եղել շուտ տուն գնալ:
VO՞v er stipvats yeghel shut tun gnal
Chi ha dovuto prendere il treno?
Ո՞վ էր ստիպված եղել գնացքով գնալ:
VO՞v er stipvats yeghel gnats’k’ov gnal
 
 
 
 
Non volevamo restare a lungo.
Մենք չէինք ուզում երկար մնալ:
Menk’ ch’eink’ uzum yerkar mnal
Non volevamo bere niente.
Մենք չէինք ուզում ինչ որ բան խմել:
Menk’ ch’eink’ uzum inch’ vor ban khmel
Non volevamo disturbare.
Մենք չէինք ուզում խանգարել:
Menk’ ch’eink’ uzum khangarel
 
 
 
 
Volevo solo telefonare.
Ես ուզում էի զանգահարել:
Yes uzum ei zangaharel
Volevo chiamare un tassì.
Ես ուզում էի տաքսի կանչել:
Yes uzum ei tak’si kanch’yel
Infatti volevo andare a casa.
Ես ուզում էի տուն գնալ:
Yes uzum ei tun gnal
 
 
 
 
Pensavo che tu volessi telefonare a tua moglie.
Ես կարծում էի, թե դու կնոջդ էիր զանգում:
Yes kartsum ei, t’ye du knojd eir zangum
Pensavo che tu volessi chiamare le informazioni.
Ես կարծում էի, թե դու տեղեկատու էիր զանգում:
Yes kartsum ei, t’ye du teghekatu eir zangum
Pensavo che tu volessi ordinare una pizza.
Ես կարծում էի, թե դու պիցցա էիր պատվիրում:
Yes kartsum ei, t’ye du pits’ts’a eir patvirum
 
 
 
 

previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  81-90 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

Lettere grandi, sentimenti grandi

La pubblicità mostra molte immagini, la cui funzione è suscitare il nostro interesse. Così, ci ricordiamo meglio e più intensamente della pubblicità che fa uso di immagini. Esse producono anche forti reazioni emotive, riconosciute subito dal cervello. Il cervello ricostruisce immediatamente cosa rappresenta l’immagine. Le lettere, invece, non sono come le immagini; sono segni astratti, a cui il cervello reagisce più lentamente, dal momento che deve prima comprenderne il significato. Si può dire che questi segni debbano essere tradotti dall’area del cervello interessata alla produzione linguistica. Tuttavia, anche le lettere possono produrre emozioni. E’ sufficiente che il testo sia scritto con caratteri molto grandi. Gli studi dimostrano che le lettere scritte con carattere più grande suscitano una reazione più emotiva. Questo vale sia per le emozioni positive che negative. La grandezza delle cose ha sempre avuto una grande importanza per gli uomini. In caso di pericolo, per esempio, essa aiuta a rendere più veloce la reazione dell’uomo. Spesso la grandezza è associata anche alla vicinanza! Il motivo per cui le grandi immagini suscitino una forte reazione dell’uomo è chiaro, mentre ci si interroga ancora sulla sua reazione nei confronti delle lettere. Da sole non produrrebbero un segnale nel cervello, ma quando vengono scritte con caratteri grandi, sarebbero in grado di attivare la nostra mente. Questi risultati rivestono un grande interesse per gli studiosi, in quanto mostrano l’importanza che le lettere assumono per l’uomo. A quanto pare, il nostro cervello avrebbe imparato in qualche modo a reagire nei confronti della scrittura …

Indovinate la lingua!

Il ______ appartiene alle lingue indoiraniche. E' la lingua madre di circa 130 milioni di persone, di cui la maggior parte vive in Pakistan. Anche nello stato indiano del ****** si parla ______. In Pakistan, il ______ non è molto usato come lingua scritta, diversamente dall'India. Qui, il ______ ha lo status di lingua ufficiale. Il ______ si avvale di un proprio sistema di scrittura. Inoltre, ha una tradizione letteraria molto lunga …

Sono stati rinvenuti testi di circa 1000 anni fa. Questa lingua è interessante anche dal punto di vista fonologico. Si tratta infatti di una lingua tonale. Nelle lingue tonali, l'intensità della sillaba accentata ne determina il significato. In ______, la sillaba accentata può avere tre toni diversi. Questo accade molto raramente nelle lingue indoeuropee. E fa del ______ una lingua così stimolante!

previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  81-90 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

 


Downloads are FREE for private use, public schools and for non-commercial purposes only!
LICENCE AGREEMENT. Please report any mistakes or incorrect translations here.
Imprint - Impressum  © Copyright 2007 - 2018 Goethe Verlag Starnberg and licensors. All rights reserved.
Contact
book2 italiano - armeno per principianti