Impara Lingue Online!
previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  81-90 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

Home  >   50lingue.com   >   italiano   >   armeno   >   Indice


88 [ottantotto]

Passato – Verbi modali 2

 


88 [ութանասունութ]

անցյալը բայերով 2

 

 
Mio figlio non voleva giocare con la bambola.
Իմ տղան չէր ուզում տիկնիկի հետ խաղալ:
Im tghan ch’er uzum tikniki het khaghal
Mia figlia non voleva giocare a pallone.
Իմ աղջիկը չէր ուզում ֆուտբոլ խաղալ:
Im aghjiky ch’er uzum futbol khaghal
Mia moglie non voleva giocare a scacchi con me.
Իմ կինը չէր ուզում իմ հետ շախմատ խաղալ:
Im kiny ch’er uzum im het shakhmat khaghal
 
 
 
 
I miei figli non volevano fare una passeggiata.
Իմ երեխաները չէին ուզում զբոսանքի գնալ:
Im yerekhanery ch’ein uzum zbosank’i gnal
Non volevano riordinare la camera.
Նրանք չէին ուզում սենյակը հավաքել:
Nrank’ ch’ein uzum senyaky havak’yel
Non volevano andare a letto.
Նրանք չէին ուզում անկողին գնալ:
Nrank’ ch’ein uzum ankoghin gnal
 
 
 
 
Lui non poteva mangiare il gelato.
Նրան չէր թույլատրվում պաղպաղակ ուտել:
Nran ch’er t’uylatrvum paghpaghak utel
Lui non poteva mangiare il cioccolato.
Նրան չէր թույլատրվում շոկոլադ ուտել:
Nran ch’er t’uylatrvum shokolad utel
Lui non poteva mangiare le caramelle.
Նրան չէր թույլատրվում կոնֆետ ուտել:
Nran ch’er t’uylatrvum konfet utel
 
 
 
 
Ho potuto esprimere un desiderio.
Ես կարող էի ինչ որ բան ցանկանալ:
Yes karogh ei inch’ vor ban ts’ankanal
Ho potuto comprarmi un vestito.
Ես կարող էի ինչ որ զգեստ գնել:
Yes karogh ei inch’ vor zgest gnel
Ho potuto prendere un cioccolatino.
Ինձ թույլ էր տրվել շոկոլադ վերցնել:
Indz t’uyl er trvel shokolad verts’nel
 
 
 
 
Potevi fumare in aereo?
Թույլատրվու՞մ էր ինքնաթիռում ծխել:
T’uylatrvu՞m er ink’nat’irrum tskhel
Potevi bere la birra in ospedale?
Թույլատրվու՞մ էր հիվանդանոցում խմել:
T’uylatrvu՞m er hivandanots’um khmel
Potevi portare il cane in albergo?
Թույլատրվու՞մ էր շանը հյուրանոց տանել:
T’uylatrvu՞m er shany hyuranots’ tanel
 
 
 
 
Durante le vacanze i bambini potevano restare a lungo fuori.
Արձակուրդներին երեխաներին կարելի էր երկար դրսում մնալ:
Ardzakurdnerin yerekhanerin kareli er yerkar drsum mnal
Loro potevano giocare a lungo nel cortile.
Նրանց կարելի էր երկար բակում խաղալ:
Nrants’ kareli er yerkar bakum khaghal
Loro potevano restare svegli fino a tardi.
Նրանց կարելի էր երկար արթուն մնալ:
Nrants’ kareli er yerkar art’un mnal
 
 
 
 
 

previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  81-90 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

Consigli per non dimenticare

Imparare non è sempre facile. Anche quando è divertente, può stancare. Quando si impara qualcosa, si è felici, si è orgogliosi di se stessi e dei progressi raggiunti. Purtroppo, si dimentica anche ciò che si impara. E con le lingue straniere diventa un problema. Molti di noi imparano a scuola una o più lingue straniere. Dopo gli anni di formazione, dimentichiamo spesso ciò che abbiamo imparato e non parliamo più le lingue. Nella vita di tutti i giorni usiamo la nostra lingua madre, mentre può capitare di parlare le lingue straniere solo quando siamo in vacanza. Se la conoscenza non viene attivata, in genere viene meno col tempo. Il nostro cervello è come un muscolo, deve essere tenuto in allenamento, deve muoversi, per non indebolirsi. Esistono anche dei modi per non dimenticare. La cosa più importante è impiegare ciò che si è appreso, magari ricorrendo a qualche soluzione di rito. Si può pianificare un programma da seguire in alcuni giorni della settimana. Il lunedì si potrebbe leggere un libro in lingua, il mercoledì ascoltare una trasmissione radio e il venerdì scrivere il diario in un’altra lingua. Così facendo, si alternano più attività: scrittura, lettura ed ascolto. In più, le proprie conoscenze vengono attivate in diversi modi. Tutti questi esercizi non debbono durare troppo – mezz’ora basta! E’ importante esercitarsi costantemente! Gli studi dimostrano che, una volta che abbiamo imparato qualcosa, il nostro cervello la conserva per decenni. Bisogna solo estrarla dal cassetto …

Indovinate la lingua!

Il ______ appartiene alle lingue iraniane. Si parla soprattutto in Iran, Afghanistan e Tagikistan. Anche in questi altri paesi è una lingua importante: Uzbekistan, Turkmenistan, Bahrain, Irak e India. E' la lingua madre di circa 70 milioni di persone. Altri 50 milioni parlano il ______ come seconda lingua. Ogni regione ha i suoi dialetti. La lingua standard parlata in Iran è il dialetto di Teheran.

Nel contempo, come lingua *******a ufficiale si impara la lingua scritta. Il sistema di scrittura ______ è una variante dell'alfabeto arabo. In ______ non esistono gli articoli. Non ci sono neanche i generi grammaticali. In passato, il ______ era la lingua veicolare più importante in Oriente. Chi impara il ______, presto scoprirà una cultura affascinante. E la letteratura è tra le più importanti al mondo …

previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  81-90 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

 


Downloads are FREE for private use, public schools and for non-commercial purposes only!
LICENCE AGREEMENT. Please report any mistakes or incorrect translations here.
Imprint - Impressum  © Copyright 2007 - 2018 Goethe Verlag Starnberg and licensors. All rights reserved.
Contact
book2 italiano - armeno per principianti