Impara Lingue Online!
previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  91-100 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

Home  >   50lingue.com   >   italiano   >   armeno   >   Indice


92 [novantadue]

Frasi secondarie con che 2

 


92 [իննսուներկու]

երկրորդական նախադասություններ "որ" ով 2

 

 
Mi secca che tu russi.
Դա ինձ բարկացնում է, որ դու խռմփացնում ես:
Da indz barkats’num e, vor du khrrmp’ats’num yes
Mi secca che tu beva tanta birra.
Դա ինձ բարկացնում է, որ դու այդքան շատ գարեջուր ես խմում:
Da indz barkats’num e, vor du aydk’an shat garejur yes khmum
Mi secca che tu venga così tardi.
Դա ինձ բարկացնում է, որ դու այդքան ուշ ես գալիս:
Da indz barkats’num e, vor du aydk’an ush yes galis
 
 
 
 
Credo che abbia bisogno di un medico.
Ես կարծում եմ, որ նրան բժիշկ է հարկավոր:
Yes kartsum yem, vor nran bzhishk e harkavor
Credo che sia malato.
Ես կարծում եմ, որ նա հիվանդ է:
Yes kartsum yem, vor na hivand e
Credo che adesso dorma.
Ես կարծում եմ, որ նա այժմ քնում է:
Yes kartsum yem, vor na ayzhm k’num e
 
 
 
 
Speriamo che sposi nostra figlia.
Մենք հուսով էնք, որ նա մեր աղջկա հետ կամուսնանա:
Menk’ husov enk’, vor na mer aghjka het kamusnana
Speriamo che abbia molti soldi.
Մենք հուսով էնք, որ նա շատ փող ունի:
Menk’ husov enk’, vor na shat p’vogh uni
Speriamo che sia milionario.
Մենք հուսով էնք, որ նա միլլիոնատեր է:
Menk’ husov enk’, vor na millionater e
 
 
 
 
Ho sentito che tua moglie ha avuto un incidente.
Ես լսել եմ, որ նրա կինը վթարի է ենթարկվել:
Yes lsel yem, vor nra kiny vt’ari e yent’arkvel
Ho sentito che è all’ospedale.
Ես լսել եմ, որ նա հիվանդանոցում է:
Yes lsel yem, vor na hivandanots’um e
Ho sentito che la tua macchina è completamente distrutta.
Ես լսել եմ, որ քո մեքենան լիովին փչացել է:
Yes lsel yem, vor k’vo mek’yenan liovin p’ch’ats’yel e
 
 
 
 
Mi fa piacere che sia venuto.
Ես ուրախ եմ, որ Դուք եկել եք:
Yes urakh yem, vor Duk’ yekel yek’
Mi fa piacere che abbia interesse.
Ես ուրախ եմ, որ Դուք հետաքրքրություն ունեք:
Yes urakh yem, vor Duk’ hetak’rk’rut’yun unek’
Mi fa piacere che voglia comprare la casa.
Ես ուրախ եմ, որ Դուք այդ տունը գնել եք ցանկանում:
Yes urakh yem, vor Duk’ ayd tuny gnel yek’ ts’ankanum
 
 
 
 
Temo che l’ultimo autobus sia già passato.
Ես մտավախություն ունեմ, որ վերջին ավտոբուսը արդեն մեկնել է:
Yes mtavakhut’yun unem, vor verjin avtobusy arden meknel e
Temo che dobbiamo prendere un tassi.
Ես մտավախություն ունեմ, որ մենք տաքսի պետք է վերցնենք:
Yes mtavakhut’yun unem, vor menk’ tak’si petk’ e verts’nenk’
Temo di non avere denaro con me.
Ես մտավախություն ունեմ, որ իմ մոտ ոչ մի փող չկա:
Yes mtavakhut’yun unem, vor im mot voch’ mi p’vogh ch’ka
 
 
 
 

previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  91-100 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

Dai gesti alla lingua

Quando parliamo o ascoltiamo, il nostro cervello si attiva. E’impegnato ad elaborare i segnali della lingua. Anche i gesti e i simboli sono dei segnali, anzi, anticipano il linguaggio umano. Alcuni gesti vengono compresi in tutte le culture, altri sono diversi e vanno appresi. I gesti e i simboli vengono elaborati così come la lingua e ciò avviene nello stesso emisfero cerebrale. A questo risultato è giunto uno studio che ha preso in esame un gruppo di persone, cui veniva chiesto di guardare delle videoclip. Durante la visione, veniva misurata la loro attività cerebrale. Alcune clip rappresentavano movimenti, simboli ed elementi linguistici. L’altro gruppo di persone doveva guardare videoclip prive di significato, di gesti, simboli ed altro. Misurando l’attività cerebrale, i ricercatori studiavano cosa veniva elaborato e dove avveniva. Inoltre, potevano comparare l’attività cerebrale dei due gruppi. Tutte le cose provviste di un significato venivano elaborate nella stessa area del cervello. Il risultato di questo interessante esperimento mostra come avviene l’apprendimento della lingua nel cervello. All’inizio, l’uomo comunica con i gesti, poi passa ad utilizzare la lingua e ad elaborare i gesti. In tal modo, si rinnova ciò che si è già appreso …

Indovinate la lingua!

Il rumeno appartiene alle lingue *****ze orientali. E' la lingua madre di circa 28 milioni di persone, che vivono soprattutto in *****ia e in Moldavia. Il rumeno è anche la lingua ufficiale della Repubblica di Moldavia. Alcune comunità di lingua rumena si trovano anche in Serbia e in Ucraina. Il rumeno deriva dal latino. I *****i avevano infatti due province nella regione del Danubio. Un'altra lingua con cui il rumeno condivide molte affinità è l'italiano.

Per questo, i rumeni capiscono abbastanza bene gli italiani. Ma non sempre è vero il contrario. Questo dipende dal fatto che il rumeno ha molte parole slave. Anche il sistema fonetico è stato influenzato dalla vicina area linguistica slava. Questo è il motivo per cui nell'alfabeto rumeno ci sono alcuni caratteri particolari. Il rumeno si scrive come si pronuncia. Inoltre, presenta tuttora diverse somiglianze con costrutti latini arcaici… Proprio questo stimolerà ad andare alla scoperta della lingua rumena!

previous page  up Indice  next page  | Free download MP3:  ALL  91-100 | Acquista il libro!  | Free Android app | Free iPhone app

 


Downloads are FREE for private use, public schools and for non-commercial purposes only!
LICENCE AGREEMENT. Please report any mistakes or incorrect translations here.
Imprint - Impressum  © Copyright 2007 - 2018 Goethe Verlag Starnberg and licensors. All rights reserved.
Contact
book2 italiano - armeno per principianti